BACK


La prima prova ufficiale dei Captura è all'insegna di una produzione veramente competitiva, che credo frutterà al gruppo l'attenzione di molti. Anche dal punto di vista strettamente artistico Cenobio isterico non è affatto carente: 4 bei pezzi di thrash/death molto (pure troppo) variegati e cantati in italiano. Altro punto di forza di questo gruppo è senz'altro la capacità di suonare vari generi musicali, il problema semmai è come assemblarli. Sì perchè se è vero che i singoli riffoni non lasciano spazio a critiche, l'amalgama all'interno dei singoli brani è spesso carente, difetto tipico di molti gruppi che vogliono a tutti i costi andare a parare nel prog. Non a caso a convincere di più è "Sguardi", forse il brano più immediato (ma mai banale), dove i riferimenti ai Death degli ultimi due dischi sono più che evidenti. Manca in sostanza il senso di continuità, anche per colpa di arrangiamenti non sempre appropriati, dettati forse dalla smania di dimostrare le proprie abilità; inoltre qualche accelerazione in più e una maggiore interpretazione nel cantato non avrebbero guastato. Tutti problemi che si risolveranno con un po' più di rodaggio. Viste le molte frecce al proprio arco penso che i Captura non deluderanno in futuro, ma già questo Cenobio Isterico per il momento può andare.

http://www.sentireascoltare.com/CriticaMusicale/angolometal.htm